riflessioni

In memoria di Luca Attanasio

Molti sono rimasti colpiti dal terribile attentato nel quale ha perso la vita il nostro ambasciatore Luca Attanasio, Vittorio Iacovacci e Mustapha Milambo. Ma forse in pochi sanno il cammino e le scelte che Luca Attanasio ha fatto.

Frère Alois, priore della Comunità Taizé, ha scritto un messaggio di cordoglio alla sua famiglia, all’arcivescovo di Milano e all’arcivescovo di Kinshasa:

Da giovane, Luca era venuto più volte a Taizé per partecipare agli incontri internazionali. Aveva inoltre partecipato attivamente, nella sua parrocchia di Limbiate, all’incontro europeo di Taizé a Milano. Sul quotidiano L’Avvenire, il suo ex parroco ha detto: “Credo che la decisione di andare in Africa sia stata presa alla fine di dicembre 2005, quando ha organizzato l’accoglienza dei giovani venuti a Milano per partecipare all’incontro ecumenico di Taizé”.

Frère Alois, che si era recato nel Nord-Kivu nel 2017, ha scritto la seguente preghiera in memoria delle tre vittime di quel tragico attacco:

Spirito Santo, Spirito consolatore, tu vieni a illuminare le nostre vite e consolare i cuori che sono nel dolore. Ti affidiamo Luca Attanasio, Vittorio Iacovacci, Mustapha Milambo, deceduti tragicamente e preghiamo per la pace nella Repubblica Democratica del Congo. Luce nell’oscurità, tu ci riempi di speranza e noi osiamo dirlo con la nostra vita: “Cristo è risorto!”.

Please follow and like us: