appuntamenti,  oratorio,  parrocchia moncalvo

Celebrazione del sacramento della Riconciliazione (3a elementare)

Una giornata preziosa

” Mi vergogno ” “Non so cosa dire al sacerdote! ” Ne ho troppi da dire”, “io faccio sempre un solo peccato” Non so quando faccio qualcosa di male”

Queste sono alcune domande e affermazioni che mi hanno fatto nel corso degli incontri di catechismo i miei bambini di 3 elementare.

Ed eccoci qui, siamo arrivati al giorno importante, in questo tempo più che mai incerto e ostacolato da tutto ciò che ci paralizza ormai da mesi.

Loro, alcuni tranquilli e fiduciosi, altri preoccupati, altri, solo in apparenza, distratti e distaccati, io, felice di poter vivere questa giornata con un briciolo di normalità, di rivedere dopo molto tempo l’oratorio di nuovo al centro di momenti di riflessione, di preghiera, e di gioco. TUTTI, in generale, li ho visti piuttosto attenti; consapevoli che stavano ricevendo qualcosa di prezioso, un qualcosa che li fa sempre più diventare grandi nella fede. Posso dire di essere emozionata, non più sfiduciata come sono purtroppo stata a volte mesi addietro, quando temevo di non riuscire a farli riflettere su ciò che è bene e su ciò che è male. Il Signore lo sa cosa c’è nel cuore e nell’anima di questi fanciulli a me affidati, non c’è bisogno di certezze ad ogni costo, ma lasciare che i frutti maturino piano piano. Tutto, forse, si può riassumere in una frase che uno di loro mi ha detto quando ho posto la domanda: “cos’è l’Assoluzione? ” ha risposto: una cosa bellissima! Che ci fa tornare ad essere amici di Gesù!

Tutto, nella giornata trascorsa insieme, mi ha fatto pensare a questa frase: “Avvicinatevi a Dio! Egli si avvicinerà a voi!

Sia pure con il caldo, la voglia magari di andare subito a giocare, sono stati bravi, abbastanza tranquilli e soprattutto, senza sollecitare troppo, sono stati ansiosi di passare un momento in Chiesa a dire una preghiera.  Un piccolo segno, un piccolo frutto della giornata, da conservare nella memoria, in attesa di altri ben più maturi.

Daniela

Please follow and like us: